Cura Del Labbro Estivo

Cura Del Labbro EstivoL’Estate e ‘ proprio dietro l’angolo. Quindi probabilmente si pensa di poter finalmente eliminare tutte quelle abitudini invernali della pelle e della cura dei capelli e prodotti. Hai ragione, ma non essere troppo affrettato nel presumere che non hai bisogno di prendersi cura della tua pelle, unghie e capelli anche in estate. Il calore provoca tanto scompiglio sulla pelle quanto il freddo. Potreste non aver bisogno di mettere il vostro corpo attraverso la stessa routine che avete fatto in inverno, ma l’estate porta con sé una serie di sfide che si deve preparare per se non si vuole essere colto alla sprovvista. Ora passare attraverso una routine di cura estiva per la pelle e i capelli ci vorrà un po ‘ di tempo. Quindi prendiamolo pezzo per pezzo. Oggi ci concentreremo sulla cura estiva delle labbra.

Perche ‘ disturbarsi con la cura estiva delle labbra?

Forse ti starai chiedendo perche ‘ stiamo dedicando un intero articolo a summer lip care. Perche ‘le labbra sono cosi’ importanti da giustificare una tale attenzione? E perché la normale routine di cura della pelle che si aderisce per il viso non è sufficiente anche per le labbra?

Ci sono due motivi principali per cui si deve adattare una corretta routine di cura delle labbra estate per le labbra più sane. Copriremo brevemente ciascuno.

Labbra – il punto focale del tuo viso

Labbra - il punto focale del tuo visoQuando si guarda una persona per la prima volta, le vostre osservazioni iniziali si concentreranno sugli occhi o sulle labbra. Solo dopo di che si va avanti a notare le dimensioni del loro naso o i loro capelli o quello che è. Vedi di persona la prossima volta che incontri qualcuno di nuovo.

Le labbra possono essere il punto focale del tuo viso se vuoi che lo siano. Quando le labbra sono ben curato, sono rosa e sensuale e si aggiungono alla vostra bellezza personale e al vostro Completo generale www.cm-appenninopistoiese.pt.it. Quando le labbra sono asciutte, spente e screpolate, immediatamente respinge la persona davanti a te.

Se si vuole fare una prima impressione quasi decente, il minimo che si può fare è prendersi la minima cura del vostro aspetto esteriore. E dato che le tue labbra sono una delle prime cose che la gente noterà di te, devi a te stesso di mantenere una routine di cura delle labbra che funziona per te.

Il caldo estivo può derubare le vostre labbra della loro morbidezza e bellezza. Quindi una routine estiva di cura delle labbra è fondamentale per garantire un broncio morbido e sano.

Prodotti per il viso non progettati per le labbra

Prodotti per il viso non progettati per le labbraOra per la seconda domanda-perché non lasciare che i vostri prodotti viso regolare prendersi cura delle vostre labbra troppo? La risposta a questa e ‘ piuttosto semplice. Perché i prodotti per la cura della pelle non sono progettati per le labbra.

La pelle delle labbra è più sottile e molto diversa dalla pelle sul viso. Quindi potrebbe essere che i prodotti viso sono troppo duri per le labbra che possono influenzare negativamente. Le tue labbra hanno bisogno della stessa cura di cui la tua pelle ha bisogno – pulizia, esfoliazione, idratante. Ma le cure devono essere gentili e premurose. Molti prodotti per la cura del viso sono delicati, ma le tue labbra hanno bisogno di qualcosa di più tenero.

Le sue abitudini estive di cura delle labbra dovrebbero prendere in considerazione questo per essere efficace nel prendersi cura delle labbra nei lunghi mesi estivi. Prima di iniziare una routine estiva di cura delle labbra, vediamo prima di capire meglio come il calore estivo influenza le tue labbra. Questo vi darà una migliore idea di ciò che si sta affrontando e farà alcuni dei nostri consigli di cura delle labbra estate hanno più senso.

l’istituto per l’architettura sacra accompagnamento musicale

C’è una crisi senza accompagnamento musicale precedenti nelle nostre città.

Ma la maggior parte non ne è consapevole. Non influisce sui residenti né sugli acquirenti nei nostri quartieri di Tony. Nei quartieri della classe operaia alcuni lo considerano una preoccupazione, ma sono una minoranza. Cos’è questa crisi? Nelle diocesi di tutto il paese, tra cui Boston, Cleveland, Chicago e New York, abbiamo affrontato un numero storico di chiusure di chiese. Le ragioni sono dovute alla mancanza: di fondi, di parrocchiani o di sacerdoti. Anche le piccole diocesi soffrono di questa crisi e stanno cercando di essere buoni amministratori delle loro finanze.
Ma perché chiudere gli edifici delle chiese è un grosso problema? Perché sono luoghi santi, dedicati a Dio e ai suoi santi, messi a parte per il culto e la ricezione dei sacramenti, pagati dai fedeli e onorati come depositari di arte sacra e devozionale. Quello che accompagnamento musicale dicevano i modernisti sulle chiese etniche in molte delle nostre città e città è spesso vero: spesso non erano ben costruiti e non così belli. Sono stati rapidamente investiti in budget bassi da immigrati poveri e non istruiti. Eppure per molte persone questi edifici sembrano capolavori in confronto agli spazi di culto che noi, ricchi, istruiti e professionisti, abbiamo costruito negli ultimi cinquant’anni.
Una soluzione è vendere la chiesa. Non per una congregazione protestante, che di solito ha fondi limitati, ma per uno sviluppatore che potrebbe riadattarla in un uso secolare, sia come condomini, uffici, o una sala comune. Esempi noti di questo sono i lavori di ristrutturazione dell’ex cattedrale di Los Angeles, Saint Vibiana, in un centro per matrimoni e eventi aziendali, e di Saint John the Baptist Church a Pittsburgh in un birrificio. Spesso, quando viene proposta una vendita, gli onesti devoti si assicurano che tutti i principali pezzi artistici vengano rimossi, cioè altari, vetrate e statue. Questo perché siamo arrivati a credere che l’architettura in sé non sia sacra, che il luogo non sia stato santificato dal suo uso, e se spostiamo i mobili, va bene che un tempio diventi un covo di ladri.
Un’altra opzione è quella di abbattere la chiesa storica e vendere la terra. Se l’edificio non è più previsto per scopi sacri, allora è meglio che non esista più. In molti quartieri a reddito elevato l’edificio stesso della chiesa è inutile e la proprietà è più vantaggiosa “convertita” in condomini di lusso. Un ulteriore vantaggio è che la proprietà può tornare sulle tasse e aiutare la città. Se l’edificio è piacevole, questo può essere visto come una perdita, ma se è brutto o costruito sin dagli anni ’60, questa soluzione rattristerà alcune persone. L’edificio dovrebbe essere offerto a Dio, non diversamente da un sacrificio dell’Antico Testamento. Per quelli che lo piangono, è bene ricordare che questo è ciò che i Romani fecero al Tempio di Gerusalemme quando gli israeliti si ribellarono.

Ma cosa succede se l’edificio è ancora amato dalla gente del vicinato, specialmente dai fedeli?

Quali sono alcuni modi creativi per aiutarli ad avere una casa di preghiera che è una luce per la città e accompagnamento musicale un luogo per i sacramenti? Cosa succederebbe se la gente potesse elaborare un piano finanziario per mantenere la chiesa? Alcune chiese, sebbene raramente utilizzate, possono diventare satelliti delle parrocchie vicine. Come minimo, queste chiese potrebbero essere aperte per occasioni speciali: battesimi, matrimoni, funerali e importanti giorni di festa. In Europa, le confraternite e le corporazioni religiose possiedono oratori e sono responsabili del loro mantenimento e uso sacro. Possono essere aperti per il minimo o il massimo che possono. Sono responsabili della proprietà, mantengono l’edificio e trovano il clero per celebrare i sacramenti.
L’opzione che più probabilmente avrà successo è quella di invitare un ordine religioso a dirigere la parrocchia. L’Opus Dei, la Fraternità Sacerdotale di San Pietro e l’Istituto di Cristo Re hanno una tradizione nel risuscitare parrocchie morenti e nel restauro di splendidi edifici e opere d’arte. A Chicago, il cardinale George ha chiesto ai frati francescani del Rinnovamento di riaprire una parrocchia chiusa in un quartiere difficile (vedi “Una magnifica testimonianza: la missione di Nostra Signora degli Angeli a Chicago” nel numero della primavera 2017 di Sacred Architecture ). A Fort Wayne, nell’Indiana, il vescovo Kevin Rhoades ha introdotto un nuovo ordine, i frati minori francescani, per riaprire una chiesa parrocchiale chiusa e servire i poveri del vicinato.
In America, dove tutto è portatile, perché non spostare le chiese storiche dal vecchio quartiere etnico verso la periferia dove c’è una popolazione in crescita? A meno che non sia una piccola cappella di legno, questa è un’impresa seria ed è molto più difficile di quanto sembri. L’idea di riciclare sembra molto attraente oggi, soprattutto se la chiesa storica ha un sacco di lavoro sui dettagli e arte preziosa. Mentre un obiettivo degno, è necessario sottolineare che avrete bisogno di esperti in architettura sacra, conservazione e costruzione storica se dovete accompagnamento musicale smantellare con cura e ricostruire una vecchia chiesa. Il costo per spostarlo sarà probabilmente maggiore ei benefici per l’ambiente potrebbero non essere migliori rispetto alla progettazione di una nuova chiesa da zero. Detto questo, è un modo per conservare opere di architettura sacra che altrimenti potrebbero cadere in rovina.
L’opzione migliore, ovviamente, è trovare un modo creativo per mantenere aperte queste chiese storiche. Sono importanti per i loro quartieri e per la vita della città. Sono una parte significativa della storia delle nostre città e dei fari di fede nella società moderna. Se ciò non può essere fatto, perché non seguire l’esempio della Roma medievale, dove la popolazione è fuggita e molte delle chiese non sono state utilizzate per lunghi periodi di tempo? Fortunatamente, molti di loro furono messi fuori servizio o permesso di sopravvivere in modo che in tempi successivi potessero essere riaperti, restaurati e abbelliti. Le chiese che hanno un’arte e un’architettura sacre meritevoli dovrebbero essere trattate in questo modo. Dovremmo dare loro la possibilità di servire la Chiesa e il mondo in un futuro migliore.

La bellezza maschile: il bagliore dopo l’estate.

belezza

In vacanza, la pelle ha visto di tutti i colori.

La scoperta di marche e di cura adatto per gli uomini che danno il tono.

pelle

Il tan-oro dell’estate è ancora lì? Non fare affidamento su di esso. Sotto l’effetto del sole, il sale, la sabbia, la pelle di crescere i loro occhiali… o forse non abbastanza, perché è disidratato! I due nuovi brand e un nuovo posto di prendere il problema di testa-a-corpo. Infatti, Clarins oggi si apre un Open Spa a Bordeaux, dopo che uno dei grandi magazzini Printemps Haussmann. In base a quale principio? 30 minuti, 30 euro, con o senza appuntamento. Cura Top della forma per lui è stato progettato per rendere gli uomini la pelle pulita e rivitalizzata. Il protocollo prevede un risveglio dei sensi, seguito da un delicato peeling e impacchi, e la pressione prima del massaggio. Delle operazioni eseguite con i prodotti di punta del brand: oli, Eau Dynamisante, la Limpidezza dell’Acqua. Alla fine, un trattamento adeguato per ogni tipo di pelle, in cui si possono aggiungere, a richiesta, il Booster Bronzer per prolungare il suo bell’aspetto.

 

I viaggi in aereo ha cambiato la vita di Sandra Scott-Allen.

aereo

“Edge, ho letto un articolo sulla rasatura che sono rimasto scioccato. Ha illustrato la piccola ferita, giorno per giorno, che ha minacciato di usare sulla pelle: irritazione, secchezza, arrossamento… è più facile capire perché la barba di tre giorni ha avuto così tanto successo!” scherza lei. Improvvisamente, l’inglese, che viaggia nell’universo del disegno, ha deciso di cambiare direzione: direzione cura per gli uomini. Nel 2013, con l’aiuto di un laboratorio di parigi, inizia la ricerca e poi, dopo quattro anni, ha lanciato la produzione di Otis Skincare. In programma, tre semplici prodotti per la pulizia, e la rasatura idratante effetto immediato, una priorità per questi signori. L’esfoliante senza cereali per un massimo di dolcezza – come la crema da barba è imballato con glicerina il potere idratante. In quest’ultimo, oltre a burro di karitè nutriente, olio di albicocca, che ammorbidisce i capelli, aloe vera e allantoina per promuovere la guarigione, senza dimenticare l’olio essenziale di albero del tè per purificare. Idratante set, nel frattempo, acido ialuronico, Matrixyl che ha lo stesso effetto anti-invecchiamento che il retinolo, il rischio di irritazione, olio di jojoba per l’elasticità, la vitamina e antiossidante e D-pantenolo che rafforza la barriera cutanea. La sua texture leggera si assorbe facilmente, mentre opacizzante pelle. Che è un talento.

Fondata nel 2000 da José Eisenberg

eisenberg

Il marchio con lo stesso nome ha fatto il suo ingresso in Francia a Marionnaud, la scorsa primavera con sette prodotti per gli uomini. “Il fatto che si tratta di un marchio di famiglia ha un reale significato per noi, assicura Corinne Castellarneau, il direttore marketing di Eisenberg. Questo significa che un requisito per essere enorme.” Il concetto? Una formula Trio-Molecolare brevettato nel mondo, che dovrebbe rigenerare, rivitalizzare e ossigenare la pelle: “entra in tutti i nostri prodotti per aumentare la loro efficacia.” Come bonus, le texture sono molto cool. In particolare, uno dei due protagonisti home il Complesso Anti-età rassodante crema molto fine con concentrato di attivi anti-rughe, idratante. Ideale per la pelle matura, può anche essere utilizzato in alternanza con il Balsamo Essenziale Idratante che fornisce la flessibilità e idratazione a tutti i tipi di pelle grazie alla combinazione di acido ialuronico, olio di macadamia, pantenolo ed estratto di piccola holly, che migliora la microcircolazione. Rimane solo da prendere azione.

Moda uomo: gli occhiali da sole dell’estate

occhiali

Paio di solare è il dettaglio essenziale per la cura per un look estivo.

Per trovare il paio di occhiali da sole di questa estate, è meglio prendere adesso. Questo non è un caso banale: con il costume da bagno, il sole sono l’unico accessorio per mantenere la sua eleganza in spiaggia. C’è, dunque, il diritto di essere sbagliato! Inoltre, in aggiunta all’elemento di modalità, i bicchieri sono anche – e forse soprattutto – un efficace strumento per la protezione degli occhi. Per essere sicuro della sua scelta, pertanto, dare la preferenza ai prodotti contrassegnati con la sigla “CE”. Questo simbolo garantisce il rispetto di determinati requisiti di costruzione e di potenza impostata dall’Unione Europea. Una volta che questi due criteri in mente, si può girare per la ricerca del modello ideale, elegante quanto efficace.

look estivo

Un paio di occhiali è composto di due elementi essenziali

occhiali

Le montature e le lenti. Generalmente, quando si sceglie, si paga di più attenzione per il telaio. Metallo, di plastica o di legno, sarà un aspetto molto diverso. Perfetto per uno stile classico sulle spiagge della bretagna, le infinite occhiali aviator sono ancora bene, quest’anno si deve avere elenco. Più probabilmente, la coppia di turno, stile John Lenon, la loro concorrenza nel settore dei supporti in metallo. Come per la plastica, il telaio di colore brillante, sembra davvero più notizie. Esso è sostituito da toni discreti – nero, grigio, marrone, e l’imitazione tartaruga che era, più la valutazione.

… o scegliere gli occhiali?

scegliere

Persona non ha l’obbligo di rendere monta il primo criterio di selezione. Si consiglia inoltre di utilizzare un tipo di vetro altri e optare per una tonalità di marrone per un look più old school, verde o nero, per un look più classico. Se si desidera avere permanance un’impressione di bel tempo, si può optare per le lenti blu e anche rosa per un po ‘ di fantasia. Per chi cerca un modello che è più originale, si può facilmente trovare lenti che sono colorate di tutti i colori: turchese, arancio, viola, tutto ciò che esiste… bisogna essere pronti da indossare.

L’ideale è, naturalmente, che, alla fine, i due vanno mano nella mano.

La sua collezione di sole e montature da vista made in France, sono fatti per vedere ed essere visti.

Trascorso a Michel Klein e Swildens prima del lancio del suo brand nel 2015, Nathalie Blanc ha capito che i bicchieri non erano un semplice accessorio o strumento, ma un oggetto pieno di modalità.Costruito intorno al dialogo tra vedere ed essere visti, con la sua collezione di occhiali rifugge i luoghi comuni del genere, gli occhiali sono troppo grande o troppo piccolo, che non ci accorgiamo anche di più, a monti (made in France), “saggi e spudorato” ispirato al classico rielaborato con una torsione, audaci e originali forme che esaltano il look. Un invito a prendere gli occhiali e, soprattutto, a non crescere stanco di esso.

Uomo: fa scorrere la parte inferiore dei suoi pantaloni?

pantaloni

Avvistato sulle passerelle e per la caviglia del dandy

Sostituisce un orlo invisibile o rivela la caviglia, può interferire con la silhouette, per il meglio o per il peggio.

del dandy

 

Tuo padre e il tuo sarto probabilmente avete già spiegato, la tuta pantaloni devono rompere in una volta e segnato sulla scarpa. Ma l’interesse di moda risiede nell’arte di trasgredire le regole del buon gusto stabilito. È giusto chiedersi circa l’interesse di esagerare o di evitare la necessità di un orlo.

 

Il caso della tuta pantaloni

tuta pantaloni

Al fine di evidenziare un bel paio di scarpe o calzini, ma anche per dare una spinta alla sua silhouette, l’uomo moderno può accorciare la parte inferiore dei suoi pantaloni. Su un abito, un risvolto apparente tendono a dare un look retrò per il look. Come notato da sarto e giornalista di le Figaro Magazine, Julien Scavini, è l’inventore del rovescio apparente di Edoardo VII, che lo creò per proteggere la sua tuta da fango in un giorno di pioggia. Pantaloni su misura classico vincerà, piuttosto, di essere toccato con un orlo invisibile per interrompere senza rompere la scarpa, o anche da 1 a 4 pollici al di sopra di esso, per una lunghezza di fuoco pavimento, di nuovo al modo. In generale, più la parte inferiore del costume sarà vicino, più si sarà in grado di permettere di indossare corto.

Il caso dei pantaloni casual

casual

Con riferimento al fondo più casual come il chino o jeans, piuttosto che lasciarle curl le scarpe, è possibile roulotter per modernizzare il suo stile. Una caviglia nuda aria la silhouette, aggiungendo un tocco di false negligenza indifferente. E un paio di calzini con fantasia volontà di affermare la sua personalità. In breve, un paio di centimetri roulottés ed è il tuo aspetto che si trasforma.

Nelle regole dell’arte, con un paio di pantaloni per caravan fino ai malleoli (alla caviglia). Non al di sopra, se non si raggiunge la lunghezza di innesco dell’pantaloni capri. In media, ogni battuta d’arresto sarà da 2 a 5 cm e non dovrebbe essere più di due.

E se si desidera avere un inizio capo sulla tendenza, si può anche decidere la questione di fondo luminoso, letteralmente, tagliando il fondo di jean lorda una lunghezza di fuoco pavimento. Per evitare di sprofondare nella grunge di primo grado, si farà in modo che il denim è ancora relativamente raw, e in una bella indigo. A chi chiedo che cosa si sta andando attraverso la vostra mente, sarete in grado di dire che sei un avant-garde ispirato Marques almeida aveva, gli ultimi vincitori del concorso di moda organizzata da LVMH.. Un genio incompreso oggi, è considerato il domani come un precursore attraverso il vostro jean sfilacciato.

Allora, come noi indossiamo i pantaloni, contrariamente alla credenza popolare, molto influisce sul calokształt nostro stile. Pertanto, abbiamo bisogno di prestare attenzione e di non trascurare zbyd lunghe gambe o abrasioni sulle ginocchia. Inoltre, il modo di indossare i pantaloni testimonia la nostra classe e su quanto ci prendiamo cura del proprio aspetto.